Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza sul nostro sito

user_mobilelogo

 

Pubblicata dall'UNI la norma UNI EN ISO 9001:2015

ISO 9001 2015

Tempi di adeguamento: 

Entro il 15 settembre 2018 tutte le aziende certificate dovranno aver adeguato il proprio sistema qualità alla nuova norma e aver completato l’iter di rinnovo del loro certificato secondo la UNI EN ISO 9001:2015. Tale rinnovo può essere effettuato sia alla scadenza naturale degli attuali certificati se inferiore al 15 settembre 2018, in qualsiasi visita di sorveglianza, con visite apposite richieste al proprio Organismo di Certificazione piuttosto che con una visita specifica entro il 15 settembre 2018.

Quindi dal 16 settembre 2018 le certificazioni secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 non sono più valide.

La valutazione del contesto:

La norma UNI EN ISO 9001:2015 introduce la valutazione del contesto in cui opera l’azienda e pone l’attenzione sui fattori interni ed esterni che devono essere considerati nello sviluppo e implementazione del sistema qualità, al fine di determinare le opportunità e i rischi associati alle attività svolte e deve essere quindi la base per il controllo e il miglioramento dei processi aziendali.

 I processi aziendali vengono quindi contestualizzati nella realtà operativa dell’azienda e devono essere adattabili alle modificazioni che il contesto impone all’organizzazione stessa.

 L’approccio basato sulla valutazione del rischio (Risk-based thinking) e la gestione dei processi aziendali

Questo concetto non implica l’impostazione rigorosa di un sistema di Risk Management, ma impone di valutare in ogni momento decisionale i rischi e le opportunità connesse ad ogni scelta in modo da minimizzare i primi e massimizzare le seconde.

Questo approccio permette di strutturare il sistema qualità aziendale in maniera sempre più aderente alle reali necessità di controllo dei processi dell’azienda potendo ridurre l’appesantimento, spesso burocratico, avutosi in questi anni, potendo concentrare l’attenzione del management sulle reali esigenze correlate al business.

L’approccio per processi strutturato sul contesto e sul rischio permette inoltre di rendere sempre più efficienti ed efficaci le registrazioni consentendo all’azienda di concentrarsi solo su quello che ritiene veramente fondamentale per assicurare la soddisfazione del cliente.

La consulenza ai tempi della UNI EN ISO 9001:2015

Il nuovo approccio si deve riflettere nell’attività consulenziale che dovrà sempre più allontanarsi dal “sistema documentale standard” con 10 moduli, 3 procedure e 1 manuale copia-e-incolla per concentrarsi veramente nell’aiuto allo sviluppo delle aziende.

Il consulente (così come l’auditor dell’Organismo di Certificazione) dovrà sempre di più essere un profondo conoscitore dei sistemi organizzativi e dei contesti in cui opera l’azienda in modo da supportarla e guidarla sulla giusta strada dell’efficiente controllo dei propri processi.

La professionalità richiesta ai consulenti sarà quindi molto più elevata e Diagon Alley può in questo senso vantare specializzazioni veramente all’altezza delle sfide che la norma UNI EN ISO 9001:2015 introduce.

Aziende: non accontentatevi di una consulenza standard, ricercate professionisti seri e competenti veramente in grado di farvi fare il salto di qualità che non solo la nuova norma richiede, ma che il sistema economico locale e globale richiede per la vostra sopravvivenza.